NIPA Prefabbricati S.r.l.

nipa_homeNel campo edile, le attività vanno dalla produzione e posa in opera di conglomerati cementizi e bituminosi alle iniziative d’impresa nella più vasta accezione: edilizia civile ed industriale, ristrutturazioni civili ed industriali, edilizia pubblica, lavori stradali, parcheggi, opere idrauliche, sistemazioni idrogeologiche. Dal 2001 il gruppo ha ampliato la sua rosa di attività con l’acquisizione di uno stabilimento di prefabbricati in c.a.v. e c.a.p. per la realizzazione di strutture prefabbricate per uso industriale civile e viario. Pertanto ha costituito la NIPA che dallo stabilimento sito in Venafro (IS) alla via Bonifica Armieri 2, gestito da una squadra di professionisti provenienti dal settore, si rivolge ad una committenza che spazia in tutta l’Italia centro-meridionale. L’elevata potenzialità produttiva dello stabilimento assicura la realizzazione delle costruzioni in tempi rapidissimi. Forte di una buona penetrazione nel mercato, NIPA persegue una politica di ancor più capillare inserimento, nella convinzione che tale obiettivo debba essere perseguito puntando su una continua evoluzione dei propri prodotti.

Evolvere costantemente la qualità dei propri prodotti: un risultato che si ottiene prestando attenzione non solo al progredire delle tecnologie ma anche e soprattutto alle esigenze espresse da Clienti e Progettisti il cui contributo è elemento essenziale per tale processo di aggiornamento e miglioramento qualitativo. Da questo processo scaturisce il sistema di prefabbricazione utilizzato per la realizzazione dei manufatti che vengono illustrati nella sezione Lavori Svolti. Tale sistema per la flessibilità dimensionale, qualità architettonica e modernità di concezione si pone ai vertici del settore, pur mantenendo dei costi competitivi, consente di realizzare edifici monopiano e pluripiano, con diversi tipi di copertura (piana, a doppia pendenza, a shed) impiegando travi di diversa forma, fino a 40 metri di luce. Le strutture proposte possono avere resistenze al fuoco fino a R 180 e sopportare notevoli sovraccarichi o carichi dinamici e le sollecitazioni dovute a fenomeni sismici.